CAMPIONI D'ITALIA SERIE D 2018
 

SAN PIETRO IN CARIANO (Verona) – E' festa grande nel nostro spogliatoio. La squadra biancazzurra allenata da coach Giovanni Poma da ieri è sul tetto d'Italia nella categoria della serie D. Il quintetto biancazzurro, al termine di un'appassionante finale ha vinto in rimonta la finale scudetto superando i mantovani del Guidizzolo, grandi favoriti alla vigilia. Partita nella quale tutta la squadra biancazzurra ha dato ed offerto il massimo ma da sottolineare è stata la prova del fondocampista Giovanni Pagnoncelli; inesorabili ed imprendibili le sue progressioni offensive che alla distanza hanno schiantata la pur fiera resistenza della formazione virgiliana, arricchita da Cimarosti in forza alla “prima squadra” di serie A. Partita nella quale i due set sono stati in fotocopia, ovvero la squadra che era partita meglio, l'Arcene nella prima frazione ed il Guidizzolo nella seconda, alla fine veniva rimontata per due finali di set che ribaltavano completamente i primi trampolini di ciascun parziale. Partenza lanciata dell'Arcene che si portava sul 3-1, poi subiva la veemente reazione del Guidizzolo il quale inanellava ben cinque giochi consecutivi issandosi sino al 3-6 finale con il quale si metteva in tasca il primo set. La botta, soprattutto a livello psicologico, sembrava potersi farsi sentire nella seconda frazione ed in effetti, dopo i dieci minuti di intervallo, al rientro in campo Cimarosti e compagni allungavano sempre più inesorabilmente sul 3-1. Sotto 3-6 1-3 sembrava tutto perso per i biancazzurri; a questo punto però saliva in cattedra Giovanni Pagnoncelli il quale prendeva per mano la squadra e, da capitano, trascinava tutta la squadra ad una rimonta tanto entusiasmante quanto spietata. Dall'1-3 in avanti diventava dura per i mantovani che, come la legge dantesca del contrappasso, veniva travolto da un parziale di 5-0 che valeva il 6-3 per l'Arcene ed il pareggio dei set. Lo scudetto si decideva quindi al tiebreak, tiebreak come nella pallavolo, l'equivalente dei rigori nel calcio. Avvio prorompente del Guidizzolo (0-3), poi rimonta Arcene e testa sino al 5-5. Strappo biancazzurro sul 7-5, due matchpoint, il primo veniva annullato, ma sul 7-6 l'Arcene chiudeva i conti fra l'apoteosi di tutti i propri supporters. Lo scudetto di serie D torna quindi in Bergamasca dopo tre anni.

 

Qui di seguito lo storico tabellino della partita che è valsa lo scudetto!!

Arcene – Guidizzolo 2-1 ( 3-6 6-3 8-6 )

G&G Pallet Arcene: Pagnoncelli, Locatelli Matteo, Gatti Christian, Pansera, Gatti

Diego, Gatti Corrado, Locatelli Alessandro.

All. Giovanni Poma

 

Virtus Guidizzolo: Permunian, Cimarosti, Michelini, Mercante, Pesci, Venturelli.

All. Giancarlo Grandi

 

Arbitro: Carletti di Verona

Assistenti: Arcozzi e Sona di Verona

Cambi campo: 1-1, 3-1, 3-3, 3-5, 3-6 (0-1); 0-2, 1-3, 3-3, 5-3, 6-3 (1-1); 0-3, 3-3, 5-5,

7-5, 8-6 (2-1).

40-40: 6 (4-2 per l'Arcene)

Durata: 2 ore e 15 minuti

 

 

"L' ARTE DI VINCERE SI IMPARA DALLE SCONFITTE"

WELCOME

GABRY,ENRICO,LORENZO,

MATTIA E STEFANO

ARCENE 2019....

 

 

Scritto da Bruno Gamba – Pubblicato 18 settembre 2018.

Serie B open – Parla il presidente Corrado Gatti.

Arcene, le attese a fine campionato erano altre.

- Una stagione non avvalorata dai risultati che in tanti si aspettavano, ma supportata dalla

certezza di aver svolto al meglio tutti il proprio lavoro, quella che l’Arcene sta per archiviare.

Nel mese di agosto ha perso la finale della Coppa Italia, mentre l’altro ieri la mancato la

qualificazione alla finale dei playoff e la promozione in serie A. Nella finale del torneo della

coccarda a batterlo è stato il Bonate Sopra, nella semifinale dei playoff il talentuoso Chiusano

d’Asti. Ai biancoazzurri rimane la soddisfazione di aver interpretando un ruolo da protagonisti

nei due più importanti appuntamenti agonistici dell’anno, anche se nessuno terminato con quei

risultati assoluti che in molti, dirigenti del club in primis, avevano pronosticato la scorsa

primavera.

La realtà purtroppo, s’è rivelata più spinosa e si devono accontentare di parecchie simpatie,

tante condiscendenti valutazioni, ma nessuna vittoria prestigiosa. Troppo poco per una

squadra allestita con l’intento di mirare alla promozione ?. Non del tutto anche se qualche

rimpianto l’ha pure il presidente Corrado Gatti. “Le attese andavano oltre ai piazzamenti

ottenuti, ma d’altra parte – afferma - è andata cosi e non possiamo modificare nulla. Rimpianti

?. Non tutto è andato per il verso giusto ma i risultati ottenuti rispecchiano quanto abbiamo

mostrato sui campi di gioco”.

Il presidente non vuole parlare di cause o peggio ancora di colpe. “La squadra ha dato il

massimo anche se non ha centrato alcuno dei traguardi fissati. Ci riproveremo il prossimo anno

con maggiore determinazione”.

Luca e Mattia campioni regionali Categoria Esordienti con la maglia del Grassobbio!! Bravi!!!! ;-) :D

 

 

 

 

 

"I campioni sono quelli che vogliono lasciare il loro sport in condizioni migliori rispetto a quando hanno iniziato a praticarlo."
(Arthur Ashe)

 

CAMPIONI REGIONALI 2018 JUNIORES

GIOVANISSIMI 2018

 

LA NOSTRA D PROMOSSA IN SERIE C E ORA CAMPIONATI ITALIANI DI CATEGORIA

SERIE D

        SERIE B

Bergamo e Brescia:

I risultati dei campionati giovanili.

- Proseguono i campionati giovanili organizzati dai Comitati di Bergamo e Brescia. Quello della categoria Esordienti che riprenderà il 27 maggio. Questi i risultati dei turni giocati nei giorni scorsi e le classifiche aggiornate.

GIOVANISSIMI - 5.a giornata: Dossena-San Paolo d’Argon 2-0 (6-1,6-1), Grassobbio-Arcene 2-0 (6-0,6-1). Riposava Malpaga. 6.a giornata: Malpaga-Dossena 0-2 (0-6, 1-6), Arcene-San Paolo d’Argon r.p,p. al 14/5. Riposava Grassobbio.

CLASSIFICA: Dossena punti 14; Grassobbio 10; Arcene (*) 6; Malpaga 3; San Paolo d’Argon (*) 0. (*) una gara in meno.

Torneo Under 23.

Ai trentini del Norma il “Memorial Stefano sempre con noi”.

- Gioco di buon livello tecnico e una discreta partecipazione di spettatori, sono gli elementi che hanno caratterizzato la sfida tra le formazioni Under 23 dell’Arcene e quella trentina del Norma giocata ieri sul rettangolo dello sferisterio di Arcene per il “Memorial Stefano sempre con noi”  

 

 

A segno è andata la squadra ospite vincendo per 8 a 5 il tie-break una gara che nello sviluppo regolamentare ha visto il Noarna imporsi per 6 a 4 nel primo set e perdere il secondo per 5 a 6. Samuele Fiorini del Noarna e Enrico Bertagna dell’Arcene son stati premiati come migliori giocatori.

Perfetta, come al solito, l’organizzazione e l’ospitalità della società arcenese. Copiosa la premiazione.    

Nella foto della ST Arcene: il gruppo con le due squadre e la premiazione del Noarna.

 

 

 

 

 

Coppa europa 2018 FRANCIA

SERIE B OPEN TORNEO PAOLO TURRI PALAZZOLO VERONESE

 10/2/018   ARCENE- SETTIMO  4/6 5/6

 

 

RITIRO SERIE B A BARDOLINO GENNAIO 2018


 



Sei il visitatore Nr.

Informativa sulla privacy
Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!